Alimentazione e dieta per l'organismo

Il nostro organismo per potere vivere nella maniera più sana e corretta possibile DEVE essere sottoposto ad una dieta, intesa come alimentazione, che gli fornisca la quantità di sostanze necessarie alla sopravvivenza.

La società moderna, la facilità di reperire cibo e soprattutto lo stile di vita sbagliato, porta la maggior parte di noi ad esagerare, eccedendo nell'alimentazione.

Non è sbagliato variare il ciò che si mangia: l'errore di norma più commesso è "mangiare troppo".

E' vero che esistono tante varietà di cibi, modi di prepararli e di gustarli e tutti possono, nella maggior parte dei casi, essere considerati corretti e non dannosi, a meno che non ci sia una problematica nota legata a qualche alimento.

L'errore è abusare degli alimenti e soprattutto non variarli mai. Non esiste affatto un divieto di mangiare un fritto di pesce o un pezzo di salsiccia. L'abitudine ad alimentarsi solo con certi alimenti e preparati nello stesso modo può "avvelenare" il nostro organismo. E' sbagliato considerare dannosa la carne e salvavita i cereali (integrali e non) dato che ognuno di noi, a seconda di come vive e di ciò che fa, può trarre beneficio da un alimento piùttosto che da un altro. Quello che è giusto è dare equilibrio alla nostra dieta, alla nostra vita e quindi aiutare il nostro organismo.

Qui di seguito alcuni consigli su come aiutarsi quando si è esagerato con il cibo.

  • Meglio evitare di sdraiarsi subito dopo aver mangiato per evitare reflusso gastro-esofageo e per aiutare il transito verso lo stomaco del cibo appena ingerito.
  • Evitare l'esposizione al sole durante le ore più calde
  • In caso di presenza di bruciori gastrici (di stomaco per lo più) aiutare l'organismo facendo una breve passeggiata al fresco e all'ombra, ma assolutamente senza eccedere negli sforzi.
  • Evitare di assumere frutta soprattutto se acidula
  • Nel caso si "alzi un pò troppo il gomito", si consiglia di bere (magari non subito in maniera eccessiva dopo il pasto per non diluire troppo i succhi gastrici) acqua minerale naturale per aiutare il transito del cibo e la reidratazione dell'organismo disidratato dalla troppa introduzione di alcool
  • Camomilla e melissa aiutano la digestione e idratano molto il corpo, cosi come infusi di liquirizia (sconsigliata a chi ha problemi di pressione alta), semi di finocchio e genziana; achillea, carciofo, menta piperita e zenzero aiutano il nostro intestino.

Naturalmente se il fastidio non passa ci sono tanti altri rimedi che si possono adottare ma si consiglia sempre il consulto di un esperto ed un test di intolleranza alimentare.



opyrights 2014. Powered by Claudio Zattoni. Tutti i diritti riservati

Studio Myosotis di Claudio Zattoni.: P.IVA: 02391120397 

Sede legale: Via F.W.J.Deichmann 47 - 48124 Classe (RA) Sede operativa: Via Romea Sud 105 -48124-Ravenna